Perché scegliere il BioNeedling estetico?

Solitamente le donne tra i 40 ed i 65 anni richiedono interventi per attenuare le rughe e rendere la pelle – in particolare quella del volto – più compatta. Vengono prediletti trattamenti veloci, non invasivi, che hanno anche un impegno economico decisamente inferiore ad un intervento chirurgico come può essere il lifting o la blefaroplastica. Inoltre molte pazienti solo all’idea di doversi sottoporre ad una iniezione – come nel caso dell’uso di filler – restano titubanti e optano per soluzioni meno dirette e ritenute meno invasive. Sotto questo profilo, il BioNeedling rappresenta un passo in avanti.

Reliftalia Bioneedling

Gli effetti dunque possono essere così sintetizzati:

  • riduzione delle macchie pigmentarie trattabili;
  • stimolazione del tessuto cutaneo a produrre nuovo collagene;
  • aumento della microcircolazione, con apporto di ossigeno e nutrienti;
  • richiamo dei fibroblasti;
  • favorire la penetrazione per via topica di prodotti attivi negli strati superficiali, medi e profondi della pelle.

Cos’è il trattamento BioNeedling?

Se effettuato con le corrette procedure, è fondamentalmente indolore . Alla fine del trattamento si può in genere ritornare alle proprie attività quotidiane senza mostrare alcun segno visibile o arrossamento locale; qualora questo si producesse, i normali cosmetici sono sufficienti a mascherarlo.

Le micro ferite prodotte dagli aghi si richiudono nel giro di pochi minuti e non sono visibili. La zona trattata rimane arrossata per poco tempo permettendo di riprendere subito la vita sociale. La seduta può dura da pochi minuti a un’ora circa, dipende dalla vastità delle aree trattate. Il numero di trattamenti e i prodotti utilizzati variano da paziente a paziente e secondo la sua condizione di base

In genere bastano poche sedute per raggiungere un miglioramento di circa il 70% dalle condizioni iniziali. I risultati ottenuti si manterranno piuttosto alungo, quindi si assisterà ad una progressiva riduzione annuale. Una prescrizione molto importante è rappresentata dai prodotti di mantenimento e cura domiciliari che dovranno essere prescritti alla cliente durante e fra i trattamenti.

Le indicazioni

La tecnica del BioNeedling ha molteplici indicazioni:

si spazia infatti da trattamenti destinati a ridar turgore e luminosità alla pelle fino ad arrivare a trattare e migliorare anche del 70-80% cicatrici post acneiche, rughe profonde, cicatrici superficiali e profonde in genere ( questo protocollo è di competenza medica).

Il BioNeedling favorisce inoltre l’assorbimento dei prodotti (acido ialuronico, vitamine, e così via) eventualmente associati. La profondità di azione è regolabile in funzione al tipo di pelle, all’area da trattare al risultato che si intende ottenere, e varia da < 0.5 mm a un massimo di 2.5 mm (pertinenza medica). Il BioNeedling estetico viene praticato con profondità variabili, fino ad un massimo di 1,5 mm (praticato solo da Estetiste abilitate). In questo trattamento è fondamentale la gestione da parte di un’estetista specializzata, che sappia fare una diagnosi dell’epidermide, del tipo di inestetismo e delle eventuali controindicazioni. inoltre il protocollo estetico NON prevede la penetrazione di alcun principio attivo o prodotto, ecco perchè è molto importante conoscere le procedure, le indicazioni e sopratutto le controindicazioni

Ringiovanire naturalmente

I microfori cutanei indotti dal needling incoraggiano e rinforzano i meccanismi fisiologici di produzione del collagene (collagenesi), dell’elastina e di altre sostanze naturali, lungo il ciclo CIT (Terapia di Induzione del Collagene).

La formazione di nuovi capillari (neoangiogenesi) aumenta la vascolarizzazione della zona trattata (viso o corpo), contribuendo sia a migliorare la salute della pelle esistente, sia fornendo una base migliore e più integra alla formazione del nuovo tessuto. Il BioNeedling “apre” il tessuto fibroso e cicatriziale, rendendolo nuovamente reattivo, col BioNeedling quindi si ha, a differenza di altri trattamenti,un miglioramento visibile, anche di inestetismi persistenti da tempo, come le cicatrici da acne. Dopo il trattamento, la pelle diventa più tonica e levigata, e i difetti cutanei risultano progressivamente attenuati.

L’azione del BioNeedling determina dunque una stimolazione di produzione di collagene di tipo III con conseguente organizzazione fibrotica. Questa azione è causa dell’incremento del tono dei tessuti trattati, e della rigenerazione delle cicatrici .

Con tutti questi vantaggi, bisogna però porre attenzione alle apparecchiature utilizzate poiché, come ben si può comprendere, si potrebbero causare “strappi e lacerazioni” che a tutto porterebbero fuorché ad un miglioramento cutaneo. infatti il BioNeedling è stato a lungo demonizzato e fonte di dubbio proprio a causa di aghi non perfettamente adatti o metodiche invasive e deleterie. 

Biotek ha oltrepassato questi deficit producendo attrezzatura Bioneedling Comapct e Professional ed aghi specifici compatibili solo con manipolo Bioneedling per ogni inestetismo e perfettamente in grado di lasciare un tessuto cutaneo rinnovato e ringiovanito!

Le metodiche utilizzate , inoltre sono frutti di lunghi anni di esperienza e lavoro della Master Teacher Laurita Ricci.

Non improvvisarsi in metodiche così delicate è segno di serietà e rispetto verso la cliente, chiamateci per info sui corsi

Lorenzo Menzera